Fix per Lampadine LED “sempre accese”

Può capitare con molta frequenza, quando si sostituiscono lampadine a incandescenza o al neon di casa con lampadine a LED, che queste ultime non si spengono del tutto agendo sull’interruttore, ma possono comunque continuare ad emettere un debole (ma ben visibile) fascio di luce.

CAUSA:

La spiegazione è molto semplice: la capacità parassita dei fili che portano tensione alla lampadina danno luogo ad una dispersione di corrente, assolutamente insufficiente ad accendere una lampada ad incandescenza o al neon, ma non per una lampada a Led data la sua grande efficienza e il funzionamento con correnti molto basse.

Questo effetto comunque non si verificherebbe se l’interruttore agisse su entrambi i fili elettrici o, in alcuni casi (ma non sempre) sulla “FASE” e non sul “NEUTRO”; inutile dire che un intervento sull’impianto elettrico ha dei costi e deve essere effettuato da “personale specializzato”.

Un’altro elemento che può provocare l’accensione delle lampadine a Led è la piccola spia di segnalazione (una lampadina a scartica di gas) inserita nell’interruttore stesso.

Se ci sono inoltre più lampadine a LED di tipo diverso in parallelo, rimane accesa quella che è attiva alla tensione più bassa, mentre le altre rimangono spente.

Dal punto di vista dei costi il consumo elettrico è trascurabile e, in ogni caso, la dispersione di corrente, invisibile con le lampadine tradizionali, è comunque presente.

POSSIBILI SOLUZIONI:

  1. Collegare il primario di un piccolo trasformatore in parallelo alle lampadine a Led che rimangono accese (in caso di dispersioni rilevanti) ;
  2. Collegare una resistenza da 220k ohm 1/2W in parallelo alle lampadine a Led che rimangono accese (in caso di dispersioni limitate);
  3. Rimuovere la lampadina di segnalazione dall’interruttore.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *